Logo Grotte di Toirano

Lo scavo della Grotta del Colombo

La grotta del Colombo si apre alcune decine di metri più in alto della grotta della Bàsura e di quelle di Santa Lucia. È un’ampia galleria lunga 50 metri, con una sala laterale di notevoli dimensioni.

Sezione di scavo: la fotografia riproduce in sezione la parete dello scavo effettuato negli anni '50 dal Prof. A. M. Radmilli dell'Università di Pisa.
Questa "sezione", ripulita di recente in occasione di un convegno sulle Grotte, mostra chiaramente il sovrapporsi dei vari strati che formano il riempimento della grotta. Alcuni dei livelli più scuri devono il loro colore alla grande quantità di materia organica, la cui presenza è il risultato della frequentazione della grotta da parte dell'uomo.

Scavo della Grotta del Colombo

Disegno della sezione di scavo: è una specie di "riassunto", che serve ad indicare con precisione la forma, lo spessore ed altre caratteristiche fisiche e chimiche degli strati.
Il cosiddetto "scheletro" non ha nulla a che fare con gli ossi: in realtà con questo nome si indicano le pietre presenti negli strati di terra più fine.

Scavo della Grotta del Colombo

Studi a cura di:
Dott. Giovanni Boschian
Dipartimento di Scienze Archeologiche Università di Pisa

La scoperta

Grotte di Toirano

Entra anche tu nelle Grotte di Toirano insieme ai primi visitatori per rivivere quegli attimi emozionanti.

In gita con la scuola

In gita con la scuola

Le Grotte di Toirano, meta ideale per le scolaresche di ogni ordine e grado, rappr[..]